Entrevista para L'opinione della domenica, 14 diciembre 2003

Il 29 settembre 1978, dopo soli 33 giorni di pontificato, Giovanni Paolo I venne trovato esanime nel suo letto. Papa Luciani aveva 65 anni e sino allora aveva goduto di buona salute. Questa la versione ufficiale fornita dal Vaticano: “Verso le cinque e mezzo, il segretario privato del Papa... lo ha trovato morto nel letto con la luce accesa, come se fosse intento a leggere”. La causa della morte venne fatta risalire a un infarto del miocardio, ma secondo Lei, si tratta di una diagnosi senza fondamento, senza autopsia, almeno ufficiale, e basata su informazioni manipolate. Nei suoi libri, Se pedirá Cuenta (1990), El día de la cuenta (2002), lei ripropone la tesi dello scrittore inglese David Yallop con un libro che è diventato un best-seller nell’84, In God’s name, che lanciò l’idea che Papa Luciani fosse caduto vittima di un complotto ordito da alcuni (prelati o no) preoccupati dalle decisioni che stava per assumere e che avrebbero stravolto la struttura dei vertici della Chiesa.

Visto: 2253